VII Convegno Nazionale di Epigenetica

VII Convegno Nazionale di Epigenetica

L' Iscrizione comprende:
Periodo di accesso al corso:
12 mesi
Quota di iscrizione:
87€ invece di 97

87€ invece di 97

Pianeta Cancro: Genetica, Epigenetica, Metagenomica e PNEI

Video registrazioni del convegno in modalità webinar del 2 Ottobre 2021

Organizzato da: Istituto di Medicina Naturale - Urbino (dal 1983)

10 relazioni per 9 ore di video!

Potrai accedere ai video di ogni singola relazione, scaricare gli abstract e le slide.

Acquista la possibilità di vedere le registrazioni del convegno per 12 mesi.


Contenuti del convegno: 

PRIMA SESSIONE: Epidemiologia del cancro ed Epigenetica

  • Apertura convegno e saluti istituzionali (video 21'46")
  • Storia del cancro e della cancerogenesi: dalla genetica all’epigenetica - Ernesto Burgio (video 46'29")
  • Introduzione della cancerogenesi ambientale (lectio magistralis) - Dominique Belpomme (video 1h15'38")
  • Disbiosi e cancro - Eleonora Lombardi Mistura (video 47'26")
  • Stress, genere e cancro - Paola Marina Risi (video 51'29")
  • Epidemiologia del cancro: il dramma dei tumori in età pediatrica - Ernesto Burgio (video 51'21")
 

SECONDA SESSIONE: L’Epigenetica nella prevenzione e nella terapia oncologica integrata

  • Prevenzione primaria dei tumori - Ettore Cianchetti (video 49'50")
  • L’approccio integrato alla malattia oncologica - Franco Cracolici (video 47'24")
  • Terapia Epigenetica del cancro - Pier Mario Biava (video 47'35")
  • Malattia e paura della malattia: la mente che ruolo ha? - Daniela Lucangeli (video 49'49")
  • Tavola rotonda - Ernesto Burgio, Ettore Cianchetti, Franco Cracolici, Paola Marina Risi (video 38'35")
  • Saluti finali e chiusura convegno (video 14'27")

Presentazione del Convegno

Generalmente si pensa al cancro come ad una malattia prevalente nella terza età e si sostiene che il trend continuo di incremento di tumori nel corso del XX secolo in tutti i paesi industrializzati possa essere spiegato mediante la teoria dell’accumulo progressivo di lesioni genetiche stocastiche e il miglioramento continuo delle nostre capacità diagnostiche. Troppo spesso si sottovaluta il fatto che l’aumento riguarda praticamente tutte le età e, in specie negli ultimi decenni, i bambini. Le recenti segnalazioni di un incremento significativo di tumori infantili in Europa e specialmente in Italia hanno destato apprensione, perché impongono una riconsiderazione critica del modello dominante di cancerogenesi.

I principali meccanismi che potrebbero essere implicati in questo aumento sono: l’esposizione diretta dell’embrione/feto ad agenti fisici o, per one transplacentare, ad agenti biologici (virus) o chimici in grado di danneggiare direttamente il DNA fetale o di indurre alterazioni epigenetiche nei tessuti fetali (programming fetale) o la trasmissione transgenerazionale di “segnature” epigenetiche a carico dei gameti. Riconoscere l’importanza di questi meccanismi significherebbe non soltanto riconoscere il ruolo, certamente sottovalutato, dell’inquinamento ambientale nella genesi e nell’incremento progressivo dei casi di cancro, ma anche ipotizzare che la fase di “iniziazione tumorale” rischia di verificarsi sempre più precocemente e che i trend di incremento del cancro nella primissima infanzia rappresentano un segnale di allarme, in relazione alla possibile amplificazione transgenerazionale delle modifiche (epi)genetiche/programmatiche.

È infatti ormai ampiamente dimostrato che le informazioni e sollecitazioni provenienti dall’ambiente inducono incessantemente la parte più dinamica del genoma, l’epigenoma, a modificarsi cambiando, di conseguenza, l’assetto tridimensionale della cromatina, regolando l’accesso al DNA dei fattori di trascrizione e degli altri complessi proteici deputati alla modulazione espressiva ed evolutiva del genoma e quindi del fenotipo cellulare e come siano proprio tali modifiche epigenetiche, in larga parte ereditabili da una generazione cellulare all’altra, a determinare tanto il fisiologico processo di differenziazione morfo-funzionale delle cellule dei diversi tessuti, quanto le modificazioni patologiche (e in particolare neoplastiche). Su tali basi il processo neoplastico si verrebbe a configurare come la fase finale di un processo evolutivo (reattivo/adattativo) distorto, all’origine del quale sarebbero alterazioni dell’assetto epi-genetico a carico delle cellule staminali del tessuto colpito o delle cellule embrio-fetali in via di differenziazione nel corso dell’ontogenesi.

Un tale cambio di paradigma è urgente e necessario perché imporrebbe una trasformazione radicale dell’approccio sia diagnostico, sia terapeutico.

Ernesto Burgio 


Interviste ai relatori a cura di Biosalus.net

 

Intervista al Prof. Ernesto Burgio

 

Intervista al Dr. Franco Cracolici

 

Intervista alla Dr.ssa Eleonora Lombardi Mistura

 

Intervista al Prof. Ettore Cianchetti

 

Intervista alla Dr.ssa Paola Marina Risi


Direzione organizzativa

Antimo Zazzaroni, Istituto di Medicina Naturale (dal 1983)

Via dei Gelsi, 2 - 61029 Urbino (PU)

Tel: 0722-351420

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.istitutomedicinanaturale.it

Direzione scientifica

Ernesto Burgio

Comitato scientifico

Dominique Belpomme, Ernesto Burgio, Ettore Cianchetti, Franco Cracolici, Daniela Lucangeli, Paola Marina Risi

Moderatori

Gino Santini, Enrico Zazzaroni


Relatori:

 

Dominique Belpomme

Dominique Belpomme

Professore di oncologia all'Università di Paris-Descartes (Parigi V). Membro di diverse società scientifiche internazionali e Presidente di ARTAC (Association pour la Recherche Thérapeutique Anti-Cancéreuse).

Pier Mario Biava

Pier Mario Biava

Medico. Studioso da anni del rapporto fra cancro e differenziazione cellulare: ha isolato i fattori di differenziazione delle cellule staminali in grado di inibire o rallentare la crescita di vari tipi di tumori umani. Attualmente lavora presso l’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Multimedica di Milano. Fa parte dei Comitati Scientifici di alcune riviste internazionali nel campo dell’oncologia e dell’epidemiologia.

Ernesto Burgio

Ernesto Burgio

ECERI - European Cancer and Environment Research Institute (Bruxelles).

Ettore Cianchetti

Ettore Cianchetti

Medico chirurgo oncologo, già direttore dell’EUSOMA per la patologia mammaria.

Franco Cracolici

Franco Cracolici

Presidente FISTQ – Vice Presidente FISA (Federazione Italiana Società di Agopuntura) – Fondatore e Presidente La Compagnia del Tao – Membro del direttivo SIPNEI Nazionale. Responsabile Scientifico delle attività di Oncologia Integrata azienda USL Toscana sud-est.

Eleonora Lombardi Mistura

Eleonora Lombardi Mistura

Medico, pediatra, omotossicologo, esperta in medicina fisiologica di regolazione e microimmunoterapia in pediatria.

Daniela Lucangeli

Daniela Lucangeli

Professore ordinario di Psicologia dello sviluppo - Università di Padova. Nell'ambito delle sue ricerche si occupa di apprendimento e neurosviluppo.

Paola Marina Risi

Paola Marina Risi

Medico. Specialista in ostetricia e ginecologia, esperta di PNEI (PsicoNeuroEndocrinoImmunologia) e Medicina Integrata, consulente del Dipartimento di Neuroscienze Sociali dell’Istituto Superiore di Sanità.

Gino Santini

Gino Santini

Medico, omeopata, Dir. scientifico ISMO, Segretario Nazionale SIOMI (Società Italiana di Omeopatia e Medicina Integrata. Consigliere Nazionale ASMI (Associazione Stampa Medica Italiana), organo di specializzazione della Federazione Nazionale della Stampa. Direttore della rivista HIMed (Homeopathy and Integrated Medicine).

Antimo Zazzaroni

Antimo Zazzaroni

Co-fondatore dell'Istituto di Medicina Naturale e della Scuola italiana di Naturopatia. Direzione organizzativa e pubbliche relazioni dell’Istituto di Medicina Naturale. Appassionato e cultore di medicine complementari, di prevenzione primaria e di filosofie orientali, dal 1970.

Enrico Zazzaroni

Enrico Zazzaroni

Direttore generale dell'Istituto di Medicina Naturale e Direttore didattico della Scuola Italiana di Naturopatia. Laureato in Scienze Motorie, dal 2004 lavora nell'azienda di famiglia. Appassionato di internet e nuove tecnologie è organizzatore, coordinatore e conduttore di numerosi webinar e convegni on-line..


Media Partner

Biosalus.net


Patrocini

OMOP
SIOMI