Insegnante:
n° di ore: 48
Anno Corso Materia scolastica: 1° anno

La Teoria dei 5 Mutamenti - La Natura e l'Uomo:

  • Natura (le stagioni e il tempo; i punti cardinali e lo spazio; evoluzioni; energie cosmiche).
  • Uomo (organi e visceri, organi di senso, tessuti, emozioni, sapori, odori, colori, secrezioni, suoni).
  • Cicli Fisiologici (di generazione, di controllo).
  • Cicli Patologici (di Inibizione, di controinibizione o disprezzo).
  • Esempi pratici.
  • I cicli biologici nella Natura e nell'Uomo:
    • 1) ciclo giornaliero (solare);
    • 2) ciclo mensile (lunare);
    • 3)ciclo annuale (solare). Teoria dei 5 Mutamenti e dei 4 elementi. Esercitazioni teorico-pratiche sui cicli fisiologici e sui cicli patologici. 

Riflessologia palmare e plantare:

  • I sistemi riflessologici.
  • Le riflessologie: assiomi fondamentali (interno-esterno, particolare-generale, ecc.).
  • Sistemi di indagine mediati e sistemi immediati.
  • Le 10 zone energetiche (simmetrie: destra-sinistra, davanti-dietro, alto-basso).
  • Teoria fetale dei riflessi.
  • Studio dei riflessi plantari.
  • Studio dei riflessi palmari.
  • Studio dei riflessi craniali.
  • I grandi riflessi.
  • Individuazione diretta dei riflessi plantari e palmari.
  • Tecniche manipolative dei riflessi.
  • Il rilassamento nella riflessologia plantare.
  • La costituzione umana in riflessologia.
  • Le età dell’uomo.
  • Approccio olistico all’uomo.
  • L’uomo, i suoi cicli biologici e l’ambiente (stagioni esterneinterne, coordinazione stagioni-cibo, squilibri climatici e squilibri alimentari, esempi).
  • Pelle: confine- incontro tra esterno e interno.
  • Squilibri interni ed esterni: problematiche ed incidenti.
  • Classificazione secondo iper-ipo.
  • Insorgenza delle alterazioni organiche (acute e croniche).
  • La riflessologia in Oriente e in Occidente.
  • I 5 elementi: i sistemi organici e la riflessologia (esempio: rene orecchio- gonadi).
  • Gli organi e le loro estensioni fisiche, sensoriali, funzionali, energetiche e psichiche.
  • Polarizzazione degli organi.
  • La colonna vertebrale in riflessologia.
  • Gli inestetismi in riflessologia.
  • Estensione dei concetti riflessologici.
  • Studio delle altre somatopatie di pertinenza riflessologica (volto, orecchio, occhio).
  • Segni di buona costituzione.
  • Altri sistemi riflessologici utili al rilevamento delle alterazioni organiche (studio della sclera, morfopsicologia, posizione del corpo nello spazio).
  • Le simmetrie e le corrispondenze organiche (internoesterno, alto-basso, ecc.) come sistema di rilevamento delle alterazioni organiche.
  • Studio delle varie alterazioni dei riflessi plantari (callosità, righe, gonfiori, umidità, ecc.).
  • Teoria dei segni concomitanti.
  • Individuazione diretta dei segni alterati.
  • Il trattamento delle alterazioni organiche con i riflessi plantari e palmari.
  • Rilevazione e trattamento ottimali delle alterazioni attraverso la riflessologia plantare.
  • Ricerca delle cause (radici delle alterazioni - dati anamnesici).
  • Trattamenti: modi, tempi e frequenza.
  • Trattamento tonificante e disperdente.

Testi consigliati

  • dispensa del docente;
  • H. Marquardt, “Il massaggio zonale del piede”, Editore Marrapese;
  • R. Noetzel, “Riflessoterapia della mano”, Editore Marrapese;
  • Carmignola, Speroniello, Zamparini, "Auricoloterapia cinese", Edizioni Prosa. 

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.